Neurobase.it
Xagena Mappa
Tumori testa-collo
Xagena Newsletter

Sono stati studiati i risultati del liquido cerebrospinale in relazione ai sottotipi clinici ed elettrodiagnostici, alla gravità e all'esito della sindrome di Guillain-Barré ( GBS ) sulla base di 1.50 ...


Gli esiti neurologici nelle persone con infezione da virus HIV ( PWH ) in terapia antiretrovirale ( ART ) di lunga durata non sono completamente ben definiti e la fisiopatologia sottostante non è chia ...


I disturbi respiratori del sonno ( SDB ) sono stati correlati alla deposizione di amiloide e a un aumento del rischio di demenza. Tuttavia, non è chiaro il modo in cui i disturbi respiratori del son ...


L'ictus ischemico nonostante la somministrazione di un anticoagulante orale diretto ( DOAC ) è sempre più comune e comporta un alto rischio di successivo ictus ischemico. L’efficacia e la sicurezza de ...


Il glioblastoma è il tumore cerebrale primario più letale. Gli esiti clinici per il glioblastoma rimangono sfavorevoli e sono necessari nuovi trattamenti. Si è verificato se l'aggiunta di un vaccin ...


Sono state esaminate le associazioni tra disfunzione olfattiva, patologia di Alzheimer ( AD ) e sindrome da rischio cognitivo motorio ( MCR ), una sindrome pre-demenza caratterizzata da disturbi cogni ...


Lo studio IIH:WT ( Idiopathic Intracranial Hypertension randomized controlled Weight Trial ) ha stabilito che la perdita di peso attraverso la chirurgia bariatrica ha ridotto significativamente la pre ...


L'encefalite anti-recettore NMDA ( NMDAR ) è associata a uno stadio post-acuto non ben definito. Sono state descritte le caratteristiche cliniche di questa fase, le somiglianze con i disturbi dello ...


Il trattamento ottimale per i pazienti con stenosi dell'arteria carotidea asintomatica è in discussione. Poiché il miglior trattamento medico ( BMT ) è migliorato nel tempo, il vantaggio dell'endoar ...


La trombosi venosa cerebrale ( CVT ) è una causa rara di ictus con un rischio di recidiva di quasi il 4% dopo 1 anno. Esistono dati limitati sui predittori di trombosi venosa ricorrente nei pazienti ...


I biomarcatori di danno cerebrale rilasciati in circolo dall'unità neurovascolare lesa sono importanti strumenti prognostici nei pazienti con arresto cardiaco che sviluppano danno cerebrale ischemico ...


Gli inibitori della colinesterasi ( ChEI ) hanno effetti cardiovascolari oltre alla loro attività neurologica e potrebbero alterare la mortalità. Si è determinato se il trattamento con inibitori del ...


La memoria episodica e la funzione esecutiva sono aspetti essenziali del funzionamento cognitivo che diminuiscono con l'invecchiamento. Questo declino può essere migliorato con interventi sullo stile ...


Gli esiti a lungo termine della radioterapia sono importanti per comprendere i rischi e i benefici delle terapie per i pazienti con metastasi cerebrali. Si è determinato in che modo l'uso della rad ...


Lo scopo dello studio è stato quello di determinare l'associazione tra l'uso di beta-bloccanti o statine e il rischio futuro di emorragia intracranica sintomatica o deficit neurologico focale persiste ...