Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Negli uomini con malattia coronarica, basso livello di colesterolo HDL, e basso livello di colesterolo LDL, il Gemfibrozil riduce l’incidenza di ictus


Un basso livello di colesterolo HDL è un fattore di rischio per l’ictus in studi osservazionali.
L’obiettivo dello studio è stato quello di verificare se un aumento del colesterolo HDL, un abbassamento dei trigliceridi potesse ridurre il rischio di ictus negli uomini con malattia coronarica e bassi livelli di colesterolo sia HDL che LDL.
Un totale di 2.531 uomini con coronaropatia, con colesterolo medio HDL 0.82 nmol/L (31,5 mg/dL) e colesterolo LDL 2.9 nmol/L (11 mg/dL), sono stati randomizzati a ricevere Gemfibrozil (1.200 mg/die) o placebo. Il periodo di osservazione è stato di 5 anni.
Nel corso di questo periodo si sono avuti 134 casi di ictus, di cui il 90% di tipo ischemico. Settansei sono avvenuti nel gruppo placebo (9 fatali) e 58 nel gruppo Gemfibrozil (3 fatali). La riduzione del rischio relativo è stato del 31% ed era evidente dopo 6-12 mesi.
I pazienti con colesterolo HDL basale sotto la media, hanno maggiormente beneficiato del trattamento con Gemfibrozil, che non quelli con HDL più alto.
Bloomfield Rubins H et al, Circulation 2001; 103: 2828-2833

Xagena2001


Indietro