Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Natalizumab per la sclerosi multipla recidivante-remittente


Natalizumab ( Tysabri ) è un anticorpo monoclonale che inibisce la migrazione dei leucociti attraverso la barriera emato-encefalica, riducendo l'infiammazione nel sistema nervoso centrale, ed è stato approvato per il trattamento della sclerosi multipla recidivante-remittente.

Uno studio di revisione ha valutato l'efficacia, la tollerabilità e la sicurezza di Natalizumab nel trattamento dei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente.

Sono stati selezionati gli studi in doppio cieco, randomizzati, controllati analizzando più di una singola infusione di Natalizumab ( dosaggio maggiore di 3 mg/kg per infusione endovenosa ogni 4 settimane ), compreso anche l'uso come terapia aggiuntiva, confrontato con placebo o altri farmaci nei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente.
Non sono state poste limitazioni basate sulla durata del trattamento o del follow-up.

Complessivamente, tre studi hanno incontrato i criteri di inclusione. Tra questi, uno studio controllato con placebo ( 942 pazienti ) e due studi aggiuntivi controllati con placebo, uno in aggiunta a Glatiramer acetato ( Copaxone ) ( 110 pazienti ) e il secondo in associazione a Interferone beta-1a ( Avonex ) ( 1171 pazienti ).

La revisione ha valutato l'efficacia, la tollerabilità e la sicurezza di Natalizumab nei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente.
I dati sono risultati conclusivi per quanto riguardava l’efficacia e la tollerabilità, ma non per la sicurezza.

Sull’efficacia, i risultati hanno mostrato evidenza statisticamente significativa a favore di Natalizumab per tutti gli esiti primari e per quelli secondari, dove i dati erano disponibili.

Natalizumab ha ridotto il rischio di andare incontro a una ricaduta a 2 anni di circa il 40% e della progressione della malattia a 2 anni di circa il 25%, rispetto al gruppo di controllo.
I parametri della risonanza magnetica hanno mostrato evidenze statistiche a favore dei pazienti nel gruppo Natalizumab.

Reazioni da infusione, ansia, congestione dei seni, gonfiore agli arti inferiori, brividi, disturbi mestruali e vaginiti sono stati riportati come eventi avversi più frequenti associati al trattamento con Natalizumab.

Da questa revisione, Natalizumab è risultato essere ben tollerato nel corso di un follow-up di 2 anni: il numero di pazienti che hanno sperimentato almeno un evento avverso ( compresi eventi avversi gravi ) durante questo periodo non è risultato diverso tra i pazienti trattati con Natalizumab e i controlli.
Sono stati sollevati problemi di sicurezza circa la leucoencefalopatia multifocale progressiva. Negli studi inclusi in questa revisione, sono stati riscontrati due casi di leucoencefalopatia multifocale progressiva: uno in un paziente che aveva ricevuto 29 dosi di Natalizumab e il secondo, a esito fatale, in un paziente dopo 37 dosi di Natalizumab.

La revisione non è stata in grado di valutare il rischio di leucoencefalopatia multifocale progressiva così come di altri eventi avversi rari e a lungo termine, come il cancro e altre infezioni opportunistiche.

In conclusione, anche se uno studio non ha contribuito ai risultati di efficacia a causa della sua durata, sono state trovate prove consistenti a favore di una riduzione delle recidive e delle disabilità a 2 anni nei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente trattati con Natalizumab.
Il farmaco è risultato ben tollerato. Anche se il profilo di sicurezza del farmaco non è ottimale a causa della segnalazione di un numero crescente di casi di leucoencefalopatia multifocale progressiva in pazienti trattati con Natalizumab.
La revisione non è stata in grado di fornire una valutazione sistematica del rischio per via della durata massima di 2 anni degli studi presi in esame.
Natalizumab dovrebbe essere utilizzato solo da neurologi esperti in Centri per la sclerosi multipla con uno stretto programma di sorveglianza. ( Xagena2011 )

Pucci E et al, Cochrane Database Syst Rev, 2011


Neuro2011 Farma2011


Indietro