Neurobase.it
Tumori testa-collo
XagenaNewsletter
Medical Meeting

Fase preclinica delle atassie spinocerebellari


Le atassie spinocerebellari autosomiche dominanti ( SCA ) sono un gruppo eterogeneo di malattie degenerative del cervelletto e delle regioni collegate.
La scoperta di vari geni SCA e la conseguente possibilità di test predittivi attualmente consentono di stabilire una diagnosi genetica anni o persino decenni prima della comparsa dei sintomi effettivi di atassia.
Un crescente corpo di evidenze, tuttavia, indica che questa fase preclinica è soggetto a cambiamenti fisiopatologici precoci.

Una revisione ha riassunto globalmente gli studi condotti nei portatori preclinici di una mutazione in uno dei geni SCA.

Dai dati si può concludere che la fase preclinica della atassia spinocerebellare è già caratterizzata da cambiamenti rilevabili del sistema nervoso centrale e periferico, riflessi da anomalie sottili nel corso di un attento esame clinico, cambiamenti di imaging cerebrale funzionale e strutturale, misure neurofisiologiche abnormi e/o alterati paradigmi di apprendimento motorio.

Dato che i sintomi di atassia possono essere compensati per un lungo periodo di tempo, i sintomi di atassia probabilmente compaiono solo dopo aver superato una certa soglia di disfunzione o degenerazione.

La conoscenza dettagliata di questo stadio della malattia è di particolare importanza per una migliore comprensione della patogenesi della atassia spinocerebellare e permetterà di determinare il momento ottimale per gli interventi in studi terapeutici futuri e per indicare biomarcatori validi per valutare la progressione della malattia.

Ulteriori studi potranno beneficiare di una definizione consensuale della fase preclinica, dell’utilizzo di un’unica scala di valutazione convalidata per l’atassia con un valore cutoff fisso, e dell’applicazione di modelli matematici simili per calcolare il tempo previsto per l'insorgenza della malattia. ( Xagena2015 )

Maas RPPWM et al, Neurology 2015; 85: 96-103

Neuro2015



Indietro