Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Effetto della Citicolina sullo stato funzionale e cognitivo tra pazienti con lesione cerebrale traumatica


La lesione cerebrale traumatica è un grave problema di salute pubblica negli Stati Uniti, ma nessun trattamento è attualmente disponibile per migliorare i risultati dopo il trauma cranico.

Approvata per l'uso nelle lesioni cerebrali traumatiche in 59 Paesi, la Citicolina è una sostanza endogena che offre potenziali proprietà neuroprotettive così come facilita la neuroriparazione dopo un trauma.

È stata determinata la capacità della Citicolina nell'influenzare positivamente lo stato funzionale e cognitivo nelle persone con trauma cranico complicato lieve, moderato e grave.

Il Citicoline Brain Injury Treatment Trial ( COBRIT ), uno studio clinico di fase 3 in doppio cieco randomizzato, è stato condotto nel periodo 2007-2011 tra 1.213 pazienti in 8 Centri traumatologici statunitensi, per studiare gli effetti della Citicolina rispetto al placebo nei pazienti con trauma cranico classificato come complicato lieve, moderato o grave.

È stato somministrato un regime di 90 giorni di Citicolina per via enterale o orale ( 2000 mg ) oppure placebo, e l'endpoint era lo stato funzionale e cognitivo, valutato a 90 giorni mediante TBI-Clinical Trials Network Core Battery.

Gli esiti secondari erano il miglioramento funzionale e cognitivo, valutato a 30, 90 e 180 giorni, e l'esame del mantenimento a lungo termine degli effetti del trattamento.

I tassi di miglioramento favorevole per la Glasgow Outcome Scale-Extended sono stati pari a 35.4% nel gruppo Citicolina e 35.6% nel gruppo placebo.

Per tutte le altre scale il tasso di miglioramento era variabile dal 37.3% al 86.5% nel gruppo Citicolina e dal 42.7% al 84.0% nel gruppo placebo.

I gruppi Citicolina e placebo non hanno mostrato differenze significative nella valutazione a 90 giorni ( odds ratio globale [ OR ], 0.98 ); inoltre, non vi è stato alcun effetto significativo del trattamento nei 2 sottogruppi di gravità ( OR globale, 1.14 e 0.89 per trauma cranico moderato / grave e complicato lieve, rispettivamente ).

A 180 giorni di valutazione, i gruppi Citicolina e placebo non hanno mostrato differenze significative per quanto riguardava l'esito primario ( OR globale, 0.87 ).

In conclusione, tra i pazienti con danno cerebrale traumatico, l'uso di Citicolina rispetto al placebo per 90 giorni non ha comportato un miglioramento dello stato funzionale e cognitivo. ( Xagena2012 )

Zafonte RD et al, JAMA 2012; 308: 1993-2000


Neuro2012 Farma2012


Indietro