Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Declino della vasoreattività cerebrale e della funzione cognitiva associato a infiammazione nel diabete mellito di tipo 2


Uno studio prospettico ha stabilito la relazione tra infiammazione, vasoregolazione cerebrale, e declino cognitivo nel diabete mellito di tipo 2 nell’arco di 2 anni.

Sono stati arruolati per questo studio prospettico di 2 anni 65 partecipanti di età media di 66 anni, di cui 35 con diabete mellito di tipo 2, e 33 donne.

È stata utilizzata la risonanza magnetica per immagini ( MRI ) arteriosa in rotazione continua a 3 tesla per misurare la perfusione cerebrale globale e regionale e la vasoreattività.

Le misure neuropsicologiche sono state valutate all'inizio e al completamento dello studio.
Sono state esaminate le associazioni tra marcatori sierici infiammatori, vasoreattività cerebrale regionale, e funzioni cognitive.

Dopo 2 anni di follow-up, i partecipanti con diabete mellito di tipo 2 avevano diminuita vasoreattività cerebrale globale e regionale e un calo in molteplici attività cognitive rispetto al basale ( P minore di 0.0001-0.012 ).

Nel gruppo con diabete mellito di tipo 2, una inferiore vasoreattività cerebrale è stata associata a una maggiore diminuzione del punteggio delle attività di vita quotidiana ( r2adj=0.35, P=0.04 ) e una più bassa vasodilatazione globale è stata associata a un maggiore declino della funzione esecutiva ( r2adj=0.6, P=0.047 ).

Livelli più alti di molecole di adesione vascolare intracellulari e solubili nel siero, livelli più alti di cortisolo, e livelli più elevati di proteina C-reattiva al basale sono stati associati con una maggiore riduzione nella vasoreattività cerebrale e nella vasodilatazione solo nel gruppo con diabete mellito di tipo 2 ( r2adj=0.16-0.53, P=0.007-0.048 ), indipendentemente dal controllo del diabete mellito e della pressione arteriosa nelle 24 ore.

Livelli superiori di emoglobina glicata A1c sono stati associati con un maggiore aumento della vasocostrizione nel gruppo con diabete mellito di tipo 2.

In conclusione, l'infiammazione può compromettere ulteriormente la vasoregolazione cerebrale, accelerando di conseguenza il declino delle funzioni esecutive e delle attività quotidiane nelle persone anziane con diabete mellito di tipo 2. ( Xagena2015 )

Chung CC et al, Neurology 2015; 85: 450-458

Neuro2015 Endo2015



Indietro