XXIII World Congress of Neurology
XVII Congresso Nazionale SIRN
Amsterdam congress

Uno studio coordinato da ricercatori dell’University of Heidelberg in Germania, ha trovato che le emorragie cerebrali che si verificano nei pazienti trattati con i nuovi anticoagulanti orali ( NOAC ...


Sono stati valutati gli effetti della chemioterapia e dell'irradiazione cranica sul tessuto cerebrale normale utilizzando neuroimaging in vivo in pazienti con glioblastoma. È stata usata la risonan ...


È stato studiato l'effetto dell’insorgenza di convulsioni associate a vaccinazione sul decorso della malattia e sono stati valutati i rischi di convulsioni successive dopo le vaccinazioni di combinazi ...


Sono stati valutati i cambiamenti nella diagnosi di disturbi psichiatrici di asse I in pazienti con distonia primaria e secondaria dopo la stimolazione cerebrale profonda ( DBS ) del globus pallidus i ...


Uno studio prospettico ha stabilito la relazione tra infiammazione, vasoregolazione cerebrale, e declino cognitivo nel diabete mellito di tipo 2 nell’arco di 2 anni. Sono stati arruolati per questo ...


Il rischio di ictus può non essere abbastanza grande da giustificare l’impianto carotideo di uno stent durante l’occlusione dell’arteria carotide. E’ stato analizzato il rischio derivante dalla pro ...


E’ stata determinata la frequenza e la gamma di disturbi neurologici paraneoplastici e gli anticorpi neuronali nel carcinoma polmonare a piccole cellule ( SCLC ). 264 pazienti consecutivi con tumor ...


Le varianti genetiche epsilon 2/epsilon 4 all'interno del gene APOE sono fattori di rischio stabiliti per l’emorragia intracerebrale lobare ( ICH ). I dati preliminari pubblicati suggeriscono un ruo ...


La stimolazione cerebrale profonda ( DBS ) è stata proposta come opzione di trattamento per la grave sindrome di Tourette, sulla base dei risultati di serie in aperto e piccoli studi in doppio cieco. ...


La chirurgia con impianto di shunt lomboperitoneale ha il potenziale di alleviare i sintomi dell’idrocefalo normoteso, ma i benefici di tale intervento chirurgico non sono stati testati in uno studio ...


I pazienti con un recente attacco ischemico transitorio ( TIA ) o ictus ischemico vertebro-basilare e stenosi dell'arteria vertebrale di almeno il 50% presentano un alto rischio di ictus vertebrobasil ...


I fattori di rischio correlati allo stile di vita e i fattori di rischio vascolare modificabili sono stati associati con il rischio di demenza in studi osservazionali. In FINGER ( Finnish Geriatri ...


È stata studiata l'associazione tra biomarcatori di infiammazione circolanti e marcatori di risonanza magnetica per immagini ( MRI ) di malattia dei piccoli vasi. È stato condotto uno studio trasve ...


Sono stati studiati gli effetti di un intenso abbassamento della pressione sanguigna ( BP ) secondo i livelli pressori basali e i livelli pressori ottimali raggiunti nei pazienti con emorragia intrace ...


È stata valutata l'associazione tra funzione cardiaca e rischio di ictus e demenza negli anziani senza cardiopatia clinica. Inoltre, è stata studiata la relazione tra funzione cardiaca e marcatori M ...